IL CAN B ABBATTISTA A CIVITAVECCHIA

31 visualizzazioni

Nell’ambito degli incontri con gli ospiti nazionali sorteggiati dall’Aia, la sezione di Civitavecchia ha ospitato il collega della Can B Eugenio Abbattista di Molfetta. Un appuntamento molto atteso da tutti gli associati locali, che prima della consueta riunione tecnica hanno avuto anche l’opportunità di effettuare un’intensa seduta di allenamento guidata dallo stesso Abbattista nell’impianto di atletica cittadino. Nei locali sezionali si è svolta invece la seconda parte della visita con una riunione incentrata ovviamente sulla figura dell’arbitro. Abbattista ha “giocato” su un riuscito parallelismo con le scuole per evidenziare tutte le tappe della crescita e della carriera di un arbitro: dalle prime lezioni del corso, all’esame di abilitazione, al debutto in campo, e alle opportunità legate ai vari passaggi di categoria. Abbattista, rivolgendosi in particolare ai giovani, ha ricordato l’importanza della frequentazione della sezione, ed ha sottolineato più volte l’aspetto ludico dell’arbitraggio, e messo in risalto aspetti molto importanti come l’associazionismo, il fare squadra, la preparazione atletica e la conoscenza del regolamento. Nella seconda parte si è invece passati alla riunione tecnica vera e propria con la visione dei filmati incentrati sugli episodi che hanno visto protagonista in campo lo stesso Abbattista. Sono state analizzate diverse situazioni di gioco sulle quali sono stati chiamati ad intervenire gli associati locali, che hanno fornito la loro interpretazione sulle azioni passate alla moviola da Abbattista, che nella discussione ha fornito tanti dettagli e ulteriori punti di vista per “guidare” i ragazzi a prendere la decisione corretta. Un confronto costruttivo e molto utile per avere maggiori elementi per proseguire nella personale crescita tecnica non solo degli arbitri ma anche degli assistenti e degli osservatori, che hanno seguito la riunione con molta attenzione e partecipazione.  Al termine dell’incontro Eugenio Abbattista ha donato la propria divisa autografata che andrà ad impreziosire la ricca bacheca sezionale. “Una riunione esaltante che ha lasciato a tutti gli associati un bagaglio di crescita tecnica e associativa” ha commentato con soddisfazione il presidente sezionale Gian Luca Ventolini che ha voluto ringraziare Eugenio  per la sua grande disponibilità, e per le tante motivazioni e il senso di appartenenza che ha trasmesso e condiviso con i colleghi più giovani.

A cura di Adriano Grassi

Commenti chiusi